La traviata

musica di Giuseppe Verdi

PRENOTA ORA

“Quest’opera sull’amore e sulla perdita è assolutamente sensazionale, talmente coinvolgente da far venire la pelle d’oca.

THE ARGUS

La traviata

melodramma in tre atti
musica di Giuseppe Verdi
su libretto di Francesco Maria Piave

La mise en scène de La Traviata di Giuseppe Verdi ha un forte legame con Venezia: fu rappresentata per la prima volta al Gran Teatro La Fenice il 6 marzo 1853. Musica a Palazzo aderisce alle “indicazioni di contemporaneità” volute da Verdi nella prima rappresentazione (che fece poi scandalo per il suo sfrontato realismo). Il primo atto si apre nel Portego (salone centrale) e gli spettatori si accorgono con stupore di essere essi stessi gli ospiti di Violetta (Traviata): è con loro che essa brinda e tra loro conoscerà Alfredo. Il secondo atto si rappresenta nella Sala Tiepolo la cui bellezza e intimità sono la cornice perfetta per apprezzare la finezza del “discorso interiore” del personaggio ed emozionarsi alle sue vicessitudini. Il dramma della malattia e morte di Violetta si consuma nella Camera da letto con l’Alcova e neppure la straordinaria bellezza degli stucchi settecenteschi può distogliere lo spettatore dall’intensità emotiva del canto: la voce degli interpreti, così intimamente vicina, fa vibrare tutte le corde dell’anima

QUANDO
Ogni lunedì, martedì, giovedì, sabato.

DURATA
Circa 2 ore, incluso l’intervallo. Inizio spettacolo ore 20:30.

INTERVALLO
Nelle sale che si affacciano sul Canal Grande, durante l’intervallo, i nostri ospiti potranno gustare liberamente vini di qualità e soft drink a loro offerti.

LINGUA
Italiano senza sottotitoli

PRENOTA ORA

“Grand opera reconceived as tea-room tinkle… Striking Violetta!”

THE TIMES

“Incrédule, on assiste au drame lyrique qui déroule, à quelques mètres de nos yeux. Tour à tour, le pòrtego et le salon Tiepolo s’animent, transfigurés par la grâce d’un instant où la musique se joint aux voix, au mouvement des archets, à l’excellence de l’interprétation et à l’emotion de La Traviata, qui vient pleurer sur l’épaule d’un spectateur, avant d’agoniser, dans la pénombre de l’alcôve.”

LE FIGARO

“Stupendi stucchi affumicati dal tempo, affreschi, sono la cornice perfetta per un tuffo nel passato sull’onda di musiche romantiche e coinvolgenti.”

IL GAZZETTINO

“The quality of the music, the splendour of the setting, the power and passion of the singing!”

THE DAILY TELEGRAPH

“Grand opera reconceived as tea-room tinkle… Striking Violetta!”

THE TIMES

“Incrédule, on assiste au drame lyrique qui déroule, à quelques mètres de nos yeux. Tour à tour, le pòrtego et le salon Tiepolo s’animent, transfigurés par la grâce d’un instant où la musique se joint aux voix, au mouvement des archets, à l’excellence de l’interprétation et à l’emotion de La Traviata, qui vient pleurer sur l’épaule d’un spectateur, avant d’agoniser, dans la pénombre de l’alcôve.”

LE FIGARO

“Stupendi stucchi affumicati dal tempo, affreschi, sono la cornice perfetta per un tuffo nel passato sull’onda di musiche romantiche e coinvolgenti.”

IL GAZZETTINO

“The quality of the music, the splendour of the setting, the power and passion of the singing!”

THE DAILY TELEGRAPH